E la cassa integrazione non arriva….

La cassa integrazione non arriva nei conti correnti (nel senso che corrono via, si volatizzano) dei cittadini aventi diritto. Mentre l’attenzione dei media e del popolo dei social, viene attratto dall’ennesima distrazione, un rapimento, relativo riscatto con esborso di soldi e tricchebballacchere e cotillons. Il governo, per qualche giorno, non è asfissiato da una falsa pandemia e usa bene le sue armi per dividere e separare ancora una volta la coscienza degli italioti.

E la casse integrazione non arriva. La gente è senza una prospettiva, non ha lavoro o ha un lavoro che è fermo da due mesi, stagionali a caccia di farfalline primaverili, aziende e imprenditori che chiudono o chiederanno. Tutto nel silenzio assordante della TIVVU? di stato e della stampa compiacente.  Si discute ancora che la stampa italiana ha guadagnato qualche posizione per ciò che attiene alla libertà di stampa. E va bene così, ora siamo attorno alla 40esima posizione, mica semolino. La salvezza sarà il MES, è solo da attivare per far risorgere l’Italia ma c’è di mezzo la non condizione che il premier chiede all’Europa. Lo guardano torvo e lo deridono, ma a noi italioti va bene tutto, anche lo sberleffo.

Cassa integrazione no ma del resto pare non manchi nulla

E la cassa integrazione ancora non arriva. Poco si dice della quarantena stranissima di Antony Fauci, emerito scienziato al soldo delle multinazionali del farmaco e del filantropo Bill Gates, uomo di spessore e di una umanità a prova di virus. E anche di vaccini, visto che Gates ha il brevetto dal 2014 di quello per il Covid ( che sfera di cristallo userà costui a sapere tutto in anticipo di 6 anni?).

La Tanzania smaschera anche le panzanelle dei tamponi.

Prende succhi da pecore, capre, papaya e olio di macchina e da altri prodotti differenti. Nel laboratorio escono fuori esaltanti risultati dal tampone. Ad ogni campione viene dato un nome di persona e alla fine si determina che quel nome è positivo, negativo, ecc. Ecco il video che già diranno è un altro fake ma intanto isoliamo le capre e la papaya che sono altamente pericolose!

La plasmaterapia funziona, se ne parla anche nei media che contano ma pare ci siano problemi. Un non meglio specificato comitato etico ne denota la insufficiente campionatura e anche su questa salvezza, praticamente sicura e senza effetti collaterali, cala la censura. Bubu settete avverte il pericolo e nessuno lo spodesta dal suo scranno privilegiato, strapagato dal regime per orientare sulla semplice influenza a gennaio e sulla pandemia a febbraio/marzo. Geniale, mutevole come il tempo. E ancora parla della imminente ricaduta novembrina, che allerta anche la Protezione Civile che intende allargare di altri sei mesi le restrizioni.

E intanto la cassa integrazione non arriva, l’economia conta i resti e sta iniziando a contare cadaveri, mentre ci si interroga sulla minigonna di Aisha quando partì e sull’abito da guerrigliera Shabaab  attuale. Interessante quanto il pelo incarnito di zio Bachisio che cammina scalzo  e fuma il sigaro a 95 anni.

I media non parlano dello scandalo USA e dell’azione forte del presidente Trump contro OMS

Fauci, cognome che già mette terrore perché pensi allo squalo, è ufficialmente in quarantena ma pare che non sia così. Esiste un documento che chiama in accusa OMS, Gates e C. per genocidio.

Ascoltate questo video che, ovviamente, sarà anch’esso un fake! 

Va bene così, per ora. Guardatevi i video e spero vi serva per capire meglio come l’informazione vi farà andare sempre dalla sua parte. Ed io, che mi occupo di informazione, vi chiedo solo di ascoltare e di mandarmi affannculo se scrivo cazzate

Related Articles