Olbia, Il T.A.G. Tavolo Associazioni Gallura prosegue il suo percorso unitario. Insieme le principali datoriali e sindacali realtà della ex provincia Olbia-Tempio.

I partecipanti al T.A.G.

Olbia, 6 ago. 2017-

Martedì 1 agosto si è tenuta la periodica riunione del TAG (sigla che, lo ricordiamo, aggrega le realtà galluresi di A.G.C.I, CNA, Confagricoltura, Confcommercio, Confapi, Confartigianato, CGIL, CISL, UIL, presenti al tavolo con i vertici di ciascuna organizzazione), per fare il punto del percorso condiviso dalle principali Associazioni datoriali e sindacali della ex provincia Olbia Tempio.

Filippo Sanna

Molta la carne al fuoco ma, l’esigenza di focalizzare gli obiettivi, per ottimizzare gli sforzi di una rinnovata rappresentanza, ha indotto Filippo Sanna (A.G.C.I), attuale coordinatore pro-tempore a tenere il punto di un OdG di sintesi delle attività del primo semestre, e l’aggiornamento dell’agenda di lavoro di settembre.

Fra i risultati di rilievo del TAG: la firma – insieme a molti partners – del protocollo di intesa del gennaio 2017 che, nello stesso mese, ha portato i comuni dell’Alta Gallura all’Accordo di Programma con la Regione Sardegna per il finanziamento del progetto “Città di Paesi della Gallura”. La partecipazione (febbraio, aprile) agli incontri sulla istituzione del Distretto Culturale della Gallura, quella a Padru e Loiri P.S.Paolo per il percorso di progettazione partecipata – verso i fondi UE – delle Comunità Montane Monte Acuto e Riviera di Gallura.

Altri incontri unitari partecipati da tutti, o in delegazione, i membri del Tavolo sono stati quelli, su invito del sindaco Nizzi – insieme all’On.le Scanu – sullo stato dei lavori del Mater Olbia; con il Presidente Gattu e lo staff del CIPNES rispetto allo stato di avanzamento del progetto di marketing territoriale INSULA. L’impegno delle sigle che si riconoscono nel Tavolo Gallurese è sempre più quello di fungere da efficace cinghia di trasmissione di idee e progettualità dalle istituzioni  alle imprese e viceversa.

Il TAG è anche sensibilmente coinvolto in quelle tematiche calde che affliggono, oltre le imprese e i lavoratori, larghe fasce della popolazione: in primis le questioni della sanità e della crisi idrica. Su questi fronti aperti i membri dell’organismo unitario hanno portato il proprio contributo: di solidarietà nella recente grande manifestazione per le vie di Tempio, di idee nel convegno promosso dal Consorzio di Bonifica sempre a luglio.

Al termine dei lavori ciascun responsabile ha ribadito la volontà di intensificare l’azione nei confronti delle Istituzioni locali e degli Organi di Governo della Regione Sardegna su quelle tematiche – condivise – nelle quali esercitare al meglio una rappresentanza unitaria allo scopo e di ottenere maggior riconoscimento del proprio ruolo. Fra le ferite  aperte la questione la viabilità, con particolare riferimento ai collegamenti Tempio Olbia e ai ritardi nel ripristino della strada di Monte Pino, ferma dal 2013. Sarà questo uno dei nuovi fronti di impegno perché la Gallura unita passa, anche, da un sistema viario più rapido e sicuro.

TAVOLO DELLE ASSOCIAZIONI DELLA GALLURA

Commenta

Commenti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*