Porto Cervo, “Rifiuti, Ambiente, Enti Locali, Sostenibilità di un territorio”, sabato 13 ottobre, h. 9.30, Conference Center.

foto Meetings & Conventions - archivio google immagini

Porto Cervo, 9 ott. 2018-

Si parlerà di ecosostenibilità del territorio, di sistemi virtuosi di raccolta e trattamento dei rifiuti, economia circolare e recupero di materia, in un convegno di interesse nazionale presso il Conference Center di Porto Cervo il 13 ottobre 2018.

L’appuntamento è fissato per le ore 9:30. I lavori occuperanno l’intera mattinata e vedrà la partecipazione di qualificati esperti che condivideranno le loro esperienze e i loro successi con i rappresentanti dell’imprenditoria e degli enti locali dei comparti “Ambiente” e “Servizio Idrico Integrato” dell’intera Sardegna.

Il convegno è promosso e organizzato dal Comitato Arzachena Pulita con il patrocinio dei comuni di Arzachena e Calangianus, la partecipazione del Consorzio Costa Smeralda e la collaborazione di “Amico Rifiuto”.

Hanno confermato la loro partecipazione i sindaci di Arzachena e Calangianus, il presidente del Comitato Arzachena Pulita e Alessandro Asole, a.d. di Amico Rifiuto.

I diversi temi oggetto del convegno saranno illustrati da quattro relatori:

Stefano Mazzetti,Presidente di Sprecozero.net, rete nazionale degli enti territoriali che si

impegnano a combattere ogni forma di spreco;

Francesco Minghetti, di Cosea Ambiente gestore dei rifiuti della provincia di Bologna,

analisi dei Regolamenti Comunali, Gestione Rifiuti;

Alessandro Cavazza, Consulente in tema di tributi e bilanci comunali in Emilia Romagna, Toscana e Umbria. Bilancio Ambientale e Bilancio di Sostenibilità;

Vito Belladonna, Direttore ATERSIR, Agenzia di regolazione dei servizi pubblici locali ambientali della regione Emilia-Romagna. Servizio Idrico Integrato, Servizio Gestione Rifiuti Urbani.

Piero Lanciotti

Vice-Presidente Comitato Arzachena Pulita

Commenta

Commenti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.