Tempio Pausania, 6 novembre, la città ha ricordato l’Unità Nazionale e tutte le Forze Armate.

foto dal sito del comune della cerimonia.

Tempio Pausania, 7 nov. 2017-

Si è celebrata ieri, 6 novembre, a Tempio la Festa dell’Unità nazionale e delle Forze armate. Protagonisti della cerimonia, organizzata dall’amministrazione comunale,  i giovani delle scuole cittadine. La commemorazione di questa importante  ricorrenza è stata spostata di qualche giorno per consentire la partecipazione  anche dei bambini delle elementari.

“La presenza dei giovani durante le celebrazioni che ricordano il sacrificio dei caduti di tutte le guerre è fondamentale al fine di continuare a rendere vivi i valori di questa giornata” spiega il Sindaco Andrea Biancareddu ” Ci tengo che siano loro il cuore pulsante di questa ricorrenza.  Le nostre e le future generazioni devono impegnarsi affinché i sacrifici compiuti dai caduti ed i passi fatti finora ci portino nella direzione di un futuro migliore e stimolino ogni giorno tutti noi a lavorare per la pace , un valore che dovremmo coltivare nella nostra vita di tutti i giorni”.

Il corteo guidato dal Sindaco e dal gonfalone è partito dal Municipio, accompagnato  dalla Banda musicale, dalle autorità militari e civili e dagli alunni delle scuole cittadine (scuola primaria, scuole medie, i licei Dettori e Fabrizio De Andrè  e l’Istituto Tecnico Ferracciu Pes). 

Nella Cattedrale di San Pietro si è tenuta la Santa Messa in suffragio dei Caduti in guerra officiata da Don Rinaldo. Alla fine della Messa il corteo si è diretto verso il monumento ai Caduti nel Viale della Fonte Nuova dove il  luogotenente Antonio Pinna ha diretto la cerimonia.

Sono seguiti momenti di carattere istituzionale, quali il discorso del Sindaco,  la lettura da parte di studenti delle scolaresche cittadine  della motivazione della Medaglia d’Oro al Milite Ignoto,  della Medaglia d’Oro al Valor Militare concessa alla Memoria del Sottotenente Francesco Fadda e di  diversi brani che ci hanno tramandato la tragedia  vissuta dai giovani militari al fronte.

Toccante la cerimonia dell’alzabandiera presso il Monumento che ricorda il sacrificio dei Caduti e la deposizione della Corona accompagnata dalle Autorità e dal “Miserere” del  coro Accademia Popolare Gavino Gabriel.

Nel suo discorso il Sindaco ha ringraziato le forze armate e le forze dell’ordine alle quali è dedicata questa giornata per il delicato compito che svolgono ogni giorno. “ La pace” ha ricordato il Sindaco “è un bene prezioso che non bisogna mai dare per scontato, ma che bisogna preservare e costruire giorno dopo giorno”

Commenta

Commenti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*