Tempio Pausania, Asfalto che salta dopo 15 giorni e marciapiedi impraticabili causa erbacce.

fotogalluranews.org

Tempio Pausania, 8 ott. 2018-

Due segnalazioni giungono al blog inerenti alcuni disagi di strade cittadine. La prima riguarda Via Elisabetta Naddeo, dove l’asfalto dopo appena 15 giorni dalla sua apposizione è saltato via e l’altra segnalazione riguarda una via di Tempio, via Tonino Manconi, i cui marciapiedi sono impraticabili a causa delle erbacce che non sono state tagliate durante l’estate. Ecco le foto.

VIA ELISABETTA NADDEO

.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

VIA TONINO MANCONI

Ciao Antonio, ti scrivo per segnalarti che ormai arrivare a casa mia a piedi è impossibile a meno che non si voglia correre il rischio di essere investiti dato che i marciapiedi sono invasi dalle erbacce e dai rovi…il comune non ha tagliato l’erba neppure prima della stagione estiva…ti allego alcune foto della situazione attuale

 

Commenta

Commenti

3 Commenti

  1. L’asfalto che salta dopo 15 giorni dipende dal fatto che chi maldestramente ha eseguito i lavori non si è, colpevolmente, accorto che la posa del bitume ha tappato una condotta di acque reflue.
    Orbene, di chi la colpa? Della ditta esecuitrice l’opera o del direttore dei lavori disattento ?
    Ennesimo esempio di superficialità in opere pubbliche.

  2. Ma l’opera è stata progettata dall’ingegner Cane, di cabarettistica memoria ?
    E realizzata dall’impresa “Mali e Pegghiu” ?
    E intanto i lavori di rifacimento della piazza XXV aprile sono fermi.
    E non è dato sapere chi ha in affido i lavori, dato che manca il cartello di pubblicità legale previsto dalle norme.
    AAA efficienza cercasi.

  3. A oltre un mese dalla chiusura della strada di via naddeo, non è dato sapere cosa sia emerso.
    Voci incontrollate narrano del rinvenimento di un giacimento di idrocarburi, altri sostengono trattasi di formazioni gassose dal sottosuolo.
    Fatto sta che la strada è inaccessibile, con grave disagio per gli abitanti e per tutti coloro che la devono percorrere.
    Assoluto è il riserbo circa la prognosi della strada. E nel grande fosso scavato, dopo le abbondanti piogge di questi giorni, sono comparsi i pesci rossi.
    Quanti altri sberleffi deve ricevere il servizio manutenzioni del Comune prima che la strada sia restituita alla collettività ?

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.