Tempio Pausania, « Cerco sempre lavoro, oggi più che mai perché sono stato anche sfrattato» Ci riscrive un ragazzo di Tempio.

Tempio Pausania, 10 ott. 2017-

Il giorno 8 luglio, ho ricevuto questa richiesta di un 34enne che vive a Tempio e che chiedeva un lavoro. Riporto per intero quell’articolo con l’aggiunta che rappresenta purtroppo un fatto assai grave che complica ancor più la già pesante situazione di una mancanza di lavoro. Ecco la richiesta che fece quel giorno Igor Lisci.

«Salve Galluranews,

questo  piccolo messaggio per il blog, per divulgarlo. Sono un ragazzo in cerca di lavoro da più di due anni, per non dire 5. In questi ultimi anni mi sono dovuto adattare a moltissimi lavori occasionali e, il più delle volte senza essere retribuito. Ho chiesto a mille aziende per un lavoro e sono arrivato a mandare delle mail persino  in prefettura,  nei comuni limitrofi,  incluso questo comune di Tempio dove sono residente. Ho mandato mail  e curriculum persino alla Regione chiedendo aiuto per un lavoro, però la Regione  ha risposto che non è di loro competenza. I comuni hanno fatto scena muta. Ormai non so più che fare, ho un affitto da pagare, bollette incluse. Sto risparmiando sul mangiare per potermi permettere di pagare tutto. Pur avendo una qualifica come gruista edile, ed anche  attestati per lavorare come guardia, non vengo preso in considerazione né dalle aziende, né dalle istituzioni.  Chiedo a voi se potete interagire attraverso questo portale a fare in modo che venga diffuso il fatto che un ragazzo sardo, in cerca di lavoro,  tra un po si ritroverà in una strada a mendicare.
Abito a Tempio Pausania, mi chiamo Igor il mio contatto telefonico e: 3493380021….. Vi allego mando  curriculum.

Grazie per aver dedicato 5 minuti di tempo per leggere questo messaggio».

Link al curriculum in formato pdf

Dicevo che la situazione di questo ragazzo si è ulteriormente aggravata in quanto ha ricevuto lo sfratto dall’abitazione nella quale era affittato. Igor Lisci mi scrive oggi 10 ottobre:

« Ciao Galluranews ti ricordi l’articolo che mi avevi pubblicato dove dicevo che ero stato abbandonato dalle istituzioni e tra non molto sarei stato in strada? Ebbene si, quella previsione sta per diventare realtà. Ora il proprietario di casa mi sta mandando via di casa perché, a distanza di tre anni, vuole fare dei lavori dentro casa in quanto si è accorto che la casa non è in condizioni di essere abitata. Ora sono in questa situazione: sto consegnando curriculum in tutti i posti perché sono in cerca di lavoro urgente ed in più sto iniziando a imballare tutto, pentole, contenitori, quel che possiedo.Ecc. Tra un po’ le metto nell’immondizia e finisco di vendermi gli elettrodomestici e tutte le altre attrezzature. Comunque ho provato a cercare un’altra casa. Mi è stato detto che non me ne danno perché non sto lavorando e quindi l’unica cosa che mi resta è la strada. Spero che chi ne ha la competenza venga a sapere di questa mia situazione attuale e che si faccia un esame di coscienza. Purtroppo è vero che le persone che potrebbero  hanno già tutto e se ne fregano. Aiutano  chi gli fa comodo e danno le certificazioni di abitabilità di una casa senza fare i giusti controlli. Il comune, e chi è di competenza, devono fare i controlli prima di dare le certificazioni  di abitabilità delle case e prestino maggiore attenzione agli abusi edilizi che ci sono a Tempio». 

Questa è la mia situazione reale

Commenta

Commenti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*