Tempio Pausania, ” Comune e Istituzioni assenti, chiedo un lavoro e una casa”. La lettera di un disoccupato.

Tempio Pausania, 6 ott. 2018-

Salve redazione di Gallura News, mi presento:

Mi chiamo Igor Lisci e sono un ragazzo della zona di Oristano.

Nel settembre 2005 avevo ricevuto un’offerta di lavoro da un impresa edile di Sant’Antonio di Gallura.

Dal momento che in quel periodo non stavo lavorando ne ho approfittato ed ho accettato l’offerta anche se si trattava di un lavoro di pochi mesi. In realtà,   da pochi mesi di lavoro, sono diventato stabile perché in quel tempo il lavoro c’era ancora.

Quindi, per ragioni di convenienza, mi sono stabilito per 8 anni a Sant’Antonio di Gallura.

Durante questi 8 anni della mia permanenza nel paese,  ho fatto le mie piccole conoscenze.  Nell’estate del 2009 mi era stata fatta un’offerta da un’altra impresa edile che cercava una figura professionale come gruista, per cui l’accettai.

Dal  2009 alla metà del 2011, ho lavorato con questa impresa edile e il mio incarico era di gruista edile e responsabile del piazzale e mi interessavo di quasi tutto il materiale che entrava e usciva dal cantiere. Questo lavoro è durato sino circa a metà anno del 2011 perché non cera una collaborazione tra operaio e impresa e quindi sono stato licenziato dall’impresa.

Dopo questo licenziamento,  ho lavorato un po’ in vari settori ( edilizia, giardinaggio, agricoltura ).

Tutto questo sino agli ultimi mesi del 2012, quando sono stato ricontattato dalla stessa impresa, con cui lavoravo come gruista,  che mi fece la proposta se fossi interessato a lavorare per loro perché avevano preso un grosso lavoro a Tempio Pausania e avevano circa 5 anni di lavoro in un cantiere della città.

Su questa offerta,  ho  riflettuto bene ma poi mi son detto: “Sto lavorando poco e niente, ho bisogno di lavorare perché ho tante cose da pagare e devo campare.. Perché no!”.  Così ho accettato l’offerta.

Ho  iniziato ha lavorare con l’impresa dai primi di ottobre del 2013, il cantiere si trovava ed è ancora in fase di realizzazione a: ( ex caserma Fadda denominata pure come la 59).

Le mie mansioni erano come gruista edile ma  mi occupavo pure della tenuta in sicurezza del cantiere, del controllo di tutto il piazzale e di tutto ciò che entrava e usciva dal cantiere.

Tutto questo è durato sino ai primi del 2015 perché l’impresa,  in qualche modo, ha fatto di tutto per mandarmi via dicendo che avrebbe chiuso tutto il cantiere perché cerano problemi con il comune relativi ai pagamenti. Invece non andò così perché loro hanno proseguito con i loro lavori e io sono stato fatto fuori, pur  avendo la consapevolezza e la fermezza di dire che ho lavorato seriamente e sono stato sempre pienamente a disposizione dell’impresa.

Tanto che, quando ho iniziato a lavorare a Tempio Pausania, avevo deciso di trasferirmi  nel posto almeno avrei avuto più possibilità di trovare più lavoro.

Sono andato alla ricerca di una casa e, tramite amici, sono stato indirizzato verso l’abitazione nella quale,  mio malgrado,  mi trovo ancora. Sapevo che c’erano da fare dei lavoretti di ordinaria manutenzione ma non sapevo il vero problema della casa perché poi avevo fretta di trasferirmi da Sant’Antonio di Gallura a Tempio Pausania.

Non sapendo le reali condizioni e non leggendo il contratto,  ho stipulato un contratto ad  uso gratuito dal 04/04/2014 al 04/04/2017  che però,  pur essendo un contratto a tempo determinato, è  pur sempre un contratto di locazione e se non c’è disdetta da parte di entrambe le parti, il contratto si rinnova tacitamente per la durata dello stesso contratto.

Già dal 2015 sono in uno stato di disoccupazione e non riesco a trovare niente ed inoltre si sta aggravando la situazione tra me e il proprietario perché non ci si vede per pagare l’affitto,  anche se lui conosce le mie reali condizioni di disoccupazione e quelle della casa che non ha nessun  titolo a essere abilitata  ad uso abitativo.

Il proprietario ha fatto e sta facendo di tutto per mandarmi via e per farmi stare male.. ( con minacce, provocazioni da parte di estranei, con lettere di intimazione di lasciare l’abitazione, ostruendomi gli ingressi con animali dei suoi parenti).

Tutto questo, e  altro, sta capitando a mie spese e nel pericolo concreto  della mia integrità.

Il comune di Tempio Pausania e le istituzioni della previdenza sociale sono assenti.

Dal mese di  gennaio  chiedo un provvisorio aiuto, in questo caso un’abitazione provvisoria,  per poter stare tranquillo e potermene andare via da questa casa che non ha riscaldamento, ha la camera da letto inutilizzabile da più di tre anni perché cade terra e, ad ogni intemperie, entrano venti. Dette condizioni, rendono difficile stare lì dentro  perché la casa è malsana.

Ho girato tutti gli uffici comunali e gli uffici di competenza su consiglio degli uffici comunali però, alla fine, mi son sentito dire che non possono fare niente. Inoltre,  da parte di certe persone che hanno a  che fare direttamente con il comune, mi è stato detto che non sto collaborando con loro e  che così non possono fare niente. (QUESTE SONO LE RISPOSTE DA PARTE DEL COMUNE DI TEMPIO PAUSANIA).

Inoltre, certe persone hanno il coraggio di voltarmi  la faccia….. Perché dico la verità.

Cara redazione, vorrei scrivere altro però  vi chiedo questo se mi potete aiutare ve ne sarò grato e vi ripropongo il mio curriculum aggiornato.

Se qualcuno fosse  interessato al mio curriculum ed alle mie referenze: edilizia, addetto ai magazzini, o in quello che desidero fare e lavorare come guardia privata perché ho un intero corso di formazione professionale per poter fare questo lavori, contatti voi per poi farmi avere tramite il vostro spazio web il contatto.

 Vi ringrazio,  Igor Lisci

CURRICULUM Igor Lisci

 

 

Related Articles