Tempio Pausania, Una curva che non consente questo malcostume. Via Limbara, ogni giorno è così.

La curva di via Limbara, ogni giorno sede di parcheggi selvaggi che ostruiscono la sede stradale, limitandola.

Tempio Pausania, 1 apr. 2017-

Lo scorso anno successe un incidente e una signora di Tempio fu investita dentro la sua auto da un automobilista probabilmente accecato dal sole basso. Il malcostume di lasciare la propria auto davanti al posto dove si deve entrare, fosse il bar, il negozio di alimentari, macelleria o la panetteria non conta, è sgradevole e arrogante.

Ogni giorno si assiste a queste scene. Stamani, mentre percorrevo questa strada di ritorno da Limbara, ad un certo punto mi sono fermato. Davanti a me, proprio all’altezza del bar, una macchina di traverso che non permetteva di lasciar passare me e chi mi stava dietro. Non era un incidente, il conducente che mi stava davanti di traverso aspettava che uscisse dal parcheggio, si fa per dire ovviamente in quanto la sosta non deve essere consentita in una curva, un’altra autovettura. Il traffico, per qualche minuto, si è fermato.

Chi procedeva in direzione Limbara era bloccato e chi, come me e chi mi stava dietro, era diretto in direzione contraria, ugualmente. 

Esiste uno spiazzo poco più sopra, dove normalmente si lascia la macchina in sosta e lo stesso spazio aveva stalli liberi.

Questo accade ogni giorno, una fila di auto nella curva sul lato marciapiedi, che ingombra parzialmente anche la carreggiata creando spesso disagi. Evitabili però se in questa strada, già molte volte segnalata come pericolosa, si seguisse un tantinello di civiltà (questa sconosciuta!).

Antonio Masoni

 

Commenta

Commenti

1 Commento

  1. E’ LA CURVA DEGLI ASINI… di nome e di fatto!!!!!! “SENZA OFFESA PER GLI ASINELLI”

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*