Tempio Pausania, Moviment’Arti, sono 33 le allieve alla prova d’esame RAD di danza. L’esito all’anno nuovo.

Tempio Pausania, 27 nov.2018-

 

Il 23 novembre è stata una giornata importante per la Moviment’Arti: 33 allieve hanno infatti sostenuto l’esame Rad di danza classica. Presentarsi all’esame significa aver lavorato ad ogni più minuzioso dettaglio, cercando di avvicinarsi il più possibile ad un’esecuzione perfetta, un lavoro che richiede passione e dedizione, allenamento costante e voglia di migliorare, tutte caratteristiche dimostrate dalle allieve della scuola di danza e teatro  Moviment’Arti e dall’impegno delle loro insegnanti Daniela Tamponi, Silvia Mori ed Elena Delmastro. Gli esami si sono svolti presso l’Officina dei Ragazzi, sono iniziati alle 10 del mattino e terminati, solo con qualche breve interruzione, alle ore 17.

Il gruppo delle più piccole composto da 10 bambine di età compresa fra i sette e gli otto anni hanno sostenuto il pre-primary, il primo degli esami RAD; il secondo gruppo invece composto da 11 allieve di età compresa fra gli otto e gli undici anni è stato valutato nel primary; il terzo gruppo composto da 6 allieve si è presentato per il 2° grado, il quarto gruppo di 4 allieve per il 3° grado; per terminare con una coppia di allieve per l’ Intermediate, il secondo di cinque esami di avviamento professionale che da accesso al programma di  insegnamento e perfezionamento.

 

 

L’esaminatrice, Beatriz Sarricolea, spagnola, ha valutato le allieve in base in base alla loro capacità di:

  • eseguire una serie di esercizi di danza classica (sbarra, centro, diagonali e danze) che richiedono la capacità di dimostrare una postura stabile, la distribuzione del peso corretta, la coordinazione di tutto il corpo, controllo, linea, consapevolezza dello spazio e valori dinamici;
  • per tutta la durata dell’esame, danzare a tempo con la musica e mostrare sensibilità alla musica;
  • per tutta la durata dell’esame, danzare usando espressione e comunicazione;
  • eseguire danze che richiedono di dimostrare tutti gli aspetti di cui sopra in merito a Tecnica, Musica ed Esecuzione.

Nel progresso i candidati devono dimostrare un lessico crescente di passi, nonché una sempre maggiore consapevolezza e padronanza della tecnica della danza. I candidati devono essere in grado di dimostrare la conoscenza del lessico, così come definito nel contenuto del syllabus. La comprensione della tecnica si riflette nella capacità di coordinare i movimenti per produrre combinazioni di passi con un’adeguata qualità dei movimenti (ossia, precisione e controllo), nel quadro delle capacità fisiche dei candidati.

I candidati devono comunicare una crescente sicurezza nell’esecuzione degli esercizi. Devono essere in grado di interpretare la musica e di mostrare una maggiore sensibilità ai contenuti musicali e allo stile. Le esecuzioni dei candidati devono comunicare una sempre maggiore consapevolezza dello spazio, la capacità di lavorare con gli altri e una sensibilità al pubblico.

Per ogni sezione di valutazione si ottiene un punteggio la cui somma determina il voto finale: da 0 a 39 non classificato; da 40 a 54 Pass; da 55 a 74 Merit; da 75 a 100 Distinction.

E’ stata una giornata ricca di emozioni, ora attendiamo gli esiti che arriveranno all’anno nuovo, ad ogni modo noi ci riteniamo già pienamente soddisfatte per la qualità del lavoro che stiamo svolgendo e per i risultati ottenuti.

La Royal Academy of Dance

La Royal Academy of Dance, con sede centrale a Londra, nasce il 31 Dicembre 1920 con il nome “Association of Operatic Dancing in Great Britain”. Nel 1935 diventa la “Royal Academy of Dancing”, un’associazione a scopo didattico classificata nel Regno Unito quale Ente Morale e che gode del patrocinio di Sua Maestà Britannica Regina Elisabetta II e che nel 2000 assume definitivamente il nome di “Royal Academy of Dance”.

I Membri fondatori furono alcuni tra i principali esponenti della danza dell’epoca: Tamara Platonova Karsavina, Phillis Bedells, Philip John Sampey Richardson, agente pubblicitario, commentatore e profondo conoscitore di danza classica, co-fondatore ed editore della rivista “Dancing Times” (tuttora pubblicata) e co-fondatore della “Camargo Society”, Edouard Espinosa, Dame Adeline Genèe prima Presidente dal 1920 al 1954, anno in cui la presidenza fu affidata a Dame Margot Fonteyn, partner indiscussa di Rudolph Nureyev, due nomi del mondo della Danza classica che non necessitano di alcuna presentazione.

La Royal Academy of Dance offre una serie di Esami e Classi di Valutazione riconosciuti a livello internazionale con lo scopo di motivare ed incoraggiare gli studenti di ogni età e capacità a coltivare la passione attraverso un sistema di misurazione completo e standardizzato nel mondo. La RAD ripone molta attenzione sullo sviluppo della creatività e della musicalità, permettendo un percorso progressivo grazie ad un sistema ordinato di livelli.

Tutti i candidati che superano un esame o una classe di valutazione ricevono un certificato ed un prospetto dei risultati ottenuti. Per alcuni livelli o tipi d’esame vengono consegnate anche delle medaglie

Come funzionano gli esami RAD?

I programmi partono dal Curriculum Pre-Primary e dai livelli Primary per poi iniziare il perfezionamento attraverso otto livelli Gradi. Da qui è possibile intraprendere al momento opportuno la carriera di ballerino attraverso i Livelli Professionali.

    Syllabus Gradi: i livelli da Grado 1 a Grado 8 includono studi di danza classica, movimento creativo e carattere. Questi livelli sono adatti ad allievi dai 7 anni in su (Gradi 1-5) e dagli 11 anni in su (Gradi 6-8).

     Syllabus Professionali: i livelli professionali della RAD mirano a sviluppare la tecnica, la musicalità e le abilità d’esecuzione. Questi livelli sono adatti per allievi a partire dagli 11 anni su e forniscono un’ottima preparazione per una carriera nel mondo della danza.

I programmi di studio sono creati per adattarsi sia a chi è nuovo nel mondo della danza, sia a chi ha già esperienza. Non ci sono limiti massimi d’età e vengono ammessi sia maschi che femmine.

Gli Esami RAD vogliono aiutare tutti gli studenti ad accrescere la propria autostima, la capacità di rapportarsi con gli altri ed il lavoro di gruppo, l’abilità di porsi degli obiettivi personali ed impegnarsi per raggiungerli.

Commenta

Commenti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.