Tempio Pausania, Occupazione Ospedale: “Video Diario” 47^ e 48^ giornata. Settimana decisiva.

Il sindaco Biancareddu al presidio martedì 4 dicembre

Tempio Pausania, 5 dic. 2018-

La settimana che avevamo annunciato decisiva è entrata nel vivo. Entro la giornata di mercoledì sarebbero dovute essere ratificate le dimissioni degli 11 sindaci qualora non si arrivasse ad una svolta nelle decisioni che vedono il presidio ospedaliero di Tempio perdere ogni giorno dei pezzi importanti. Il Prefetto di Sassari, Giuseppe Marani, aveva chiesto qualche giorno per promuovere l’incontro con l’assessore Arru allo scopo di scongiurare la minaccia di dimissioni dei sindaci e pare che questa sia la settimana nella quale è previsto il vertice in prefettura a Sassari tra l’assessore Arru, i sindaci e lo stesso prefetto.

L’attesa al presidio di occupazione è diventata frenetica. Ci si rende conto che si è alla svolta, si spera positiva, della vertenza e quindi della fine del presidio di occupazione. Qualora l’esito dalla mediazione del prefetto non addivenga ad un risultato favorevole, la lotta non cesserà e si sposterà su altri fronti, fermo restando che l’occupazione continuerà ad oltranza.

Ieri è stata una giornata emozionante per l’arrivo nella serata del coro di Luras “Su Bubugnulu”, cantori della tradizione sarda più bella che hanno letteralmente rapito il pubblico presente e scatenato anche una forte emozione per l’empatia che i loro canti, e la loro spinta di solidarietà al presidio, hanno suscitato. Una meritata ovazione finale ha salutato la loro breve performance.

I canti sono stati accompagnati da parole molto sentite del delegato del coro che, con voce rotta dall’emozione per questa battaglia che considerano oggi un po’ tutti, anche la loro nel senso migliore di comunità e di unione di un territorio che si è scoperto popolo e comunità affiatata e partecipe. Bellissimo!

Stasera martedì 4 dicembre, nel pomeriggio tardo, è arrivato al presidio il sindaco Biancareddu che ha relazionato sullo stato attuale della trattativa tra i sindaci e il prefetto che avrà il suo epilogo si spera a fine settimana, così come il prefetto stesso si era prefissato.

Il momento del sindaco ha avuto anche alcuni scambi vivaci con i presidianti ed un racconto a ritroso della storia delle riforma sanitaria che era iniziata quando lo stesso sindaco era al governo della regione come consigliere e assessore.

Della lunga parentesi video col sindaco vedrete il riscontro video in giornata.

Per concludere queste due ultime giornate di lunedì 3 e martedì 4 dicembre, il video narra anche alcuni episodi di “in…sanità” recentissimi che stanno raggiungendo epiloghi a dir poco drammatici. C’è bisogno di un forte cambiamento di rendenza. Non siamo stati in occupazione per un mese e mezzo per vedere decadere giorno per giorno l’ospedale mentre altrove ci si bea di una struttura privata che, a leggere bene nei contenuti, è un doppione di quanto già presente nei tre presidi ospedalieri galluresi. Lo smentiscano, se hanno coraggio.

Antonio Masoni

 

Commenta

Commenti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.