Tempio Pausania, Stazzi e Cussogghj, la tappa di Tempio della festa di primavera in Gallura.

Tempio Pausania, 10 giu. 2018-

Stazzi e Cussogghj 2018. Le antiche usanze della civiltà contadina gallurese, i riti, le tradizioni, una parata di costumi antichi, una festa che anche in questa edizione ha richiamato tantissimi turisti e una partecipazione molto sentita da parte dei galluresi. Due giorni frenetici, dal ritmo e dalla frequenza di eventi che sono stati finalmente coronati due splendide giornate di sole e da questa domenica caldissima.

Sabato si è iniziato da Piazza De Andrè, la vecchia piazza mercato, che come tutto il centro storico è stato il fulcro di tutte le manifestazioni collaterali. I cori cittadini e i numerosi cori venuti dai paesi vicini, hanno caratterizzato le due giornate con postazioni per le esibizioni che hanno toccato quasi tutti i tipici angoli della città. I prodotti locali della tradizione enogastronomica e una partecipazione di altri centri sardi sono stati i protagonisti e una delle attrazioni principali per le carovane di turisti giunte da fuori, con una boccata di ossigeno per albergatori e ristoratori e per i numerosi punti di ristoro sparsi un po’ ovunque grazie alle classi dei fidali presenti (’69 e ’73). “li greddhuli”, le antiche bettole con degustazioni di buon vino, accompagnato da tipiche pietanze locali con la colonna sonora affidata ai Cantadores della Gallura.

Nel pomeriggio la Fonte Nuova ha ospitato il Palio delle botti, organizzato dall’Associazione culturale “Sa Tracca” di Monserrato con la sfida tra le Classi 1973 e 1969, e l’ausilio delle Pro Loco di Monti e Berchidda.

Piazza Faber nel tardo pomeriggio ha visto esibizione musicale dello storico gruppo “Sempreverdi” e fino a tarda notte, nelle vecchie cantine, degustazione di vini e piatti poveri della tradizione (trippa, anghidda, barraccocchi, linga, fietu, cori, parasangu, carr’e coggju, salticcia, ciarrettu arrustu e casgju illa graiglia), per chiudere, sempre nello spazio dedicato al grande cantautore genovese, con un live di Ivan Ziruddu e le canzoni di Fabrizio De Andrè. Ovunque ci si divertiva e ampio spazio hanno avuto i bambini in piazza Gallura e anche la solidarietà con una raccolta sangue promossa dall’AVIS durante la mattinata con oltre dieci donatori.

La domenica è iniziata da presto con l’arrivo in piazza Gallura di alcune macchine storiche e poi, attorno alle 11.30, c’è stata una rievocazione di un fatto storico accaduto nel luglio del 1914 quando a Tempio vinse le elezioni amministrative un residente di Arzachena, allora frazione di Tempio. Lo spettacolo, messo in scena da una riduzione teatrale di Luigi Pirinu, ha visto la partecipazione di alcuni amatori de teatro tempiese e un nutrito numero di spettatori incuriositi anche dall’insolito episodio che allora rappresentò uno smacco per i tempiesi vistisi superati dai frazionisti nella scelta del sindaco. Da vedere anche le immagini di Filindeu (vedi foto) di una grande massaia nuorese che insegna come si ottiene questa specialissima e sottilissima pasta per brodo.

Sono state talmente tante le attrazioni che parlare di una vorrebbe dire tralasciarne un’altra. Mi limito a questo video che riassume la giornata di domenica mattina e alcune delle case aperte che hanno ospitato stand enograstronomici, artigianato, così come vecchie abitazioni riattate allo scopo che hanno visto alle prese con la cucina le classi, alle quali si deve il servizio ristorazione per le vie storiche di Tempio.

Grazie all’impegno della Pro Loco e aTonino Pirrigheddu e il suo staff che, come sempre, hanno garantito ordine e puntualità in tutti gli avvenimenti. Bellissime le mostre sui fucili antichi al Carmine che ha anche ospitato una rassegna di cori, il chiostro degli Scolopi con i mestieri antichi e la grande mostra fotografica dedicata al Tempio Calcio ed alla sua storia.

Una bellissima rassegna anche quest’anno con tantissime persone che hanno dato il giusto rilievo a questa che è ormai diventata la festa di Primavera per la città.

Il video mostra alcune immagini della giornata di domenica 10 giugno.

Antonio Masoni

Commenta

Commenti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.