Tempio Pausania, Elisabeth Vargiu, Confcommercio: ” Incommensurabili i danni dal ridimensionamento dell’ospedale”.

Tempio Pausania, 4 dic. 2018-

Elisabeth Vargiu

Elisabeth Vargiu, Presidente Territoriale Tempio della Confcommercio, è intervenuta stasera al presidio di occupazione per consegnare ai presidianti un documento della Confcommercio Provinciale e del suo Presidente Gavino Sini. Un documento di chiara e ferma opposizione al depauperamento in atto all’ospedale Paolo Dettori di Tempio ed un attestato di sostegno alla lotta intrapresa già da 47 giorni con l’occupazione da parte dei presidianti.

Elisabeth è albergatrice e nel suo duplice ruolo di operatrice e di delegata dell’organizzazione sindacale di categoria, ha a che fare anche col turismo, è apparsa seriamente preoccupata dalle ricadute negative di quanto sta succedendo all’ospedale dell’alta Gallura:

” Ci sono già -dice la Vargiu – dei forti segnali  critici da tempo  nel settore del commercio. Una perdita anche dei servizi sanitari, non può che accrescere il già pesante onere per la categoria che rappresento.  Nella mia attività quotidiana di albergatrice, non posso che rilevare quanto l’aver sempre contato in un ospedale come il nostro, che ha sempre garantito sicurezza e tutela della salute, sia stato un biglietto da visita importante per le agenzie con cui lavoro ma anche nel settore del commercio che godevano dell’indotto derivante dalla sanità. Allo stato attuale, è scontato supporre un calo importante nel settore turistico ovunque nel territorio”.

L’intervista che segue, illustra compiutamente quanto Elisabeth ha voluto dirci senza celare una sua evidente preoccupazione se dall’esito della mediazione che avverrà a breve, non dovesse scaturire qualcosa di positivo per l’ospedale e per la sanità nell’intero territorio gallurese.

Da parte del presidio, ringraziamo la Presidente Territoriale Elisabeth Vargiu per averci portato la solidarietà e l’impegno della categoria che rappresenta e la sua esperienza che certamente produrrà anche dei dati più precisi quando si attiverà un osservatorio sulle potenziali perdite complessive della categoria.

Antonio Masoni

 

Commenta

Commenti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.