Tempio Pausania, La Grafologia, di Rita Brundu, 4^.

Tempio Pausania, 7 ott. 2018-

Prosegue, con cadenza settimanale, il viaggio nel mondo della Grafologia, una scienza vera che la conoscenza, la sua passione personale per la materia e le capacità di Rita Brundu, vi aprirà scenari a cui non pensavate, Con Rita,  abbiamo da qualche tempo, seguendo una perfetta armonia di intenti,  stabilito una collaborazione di interazione tra argomenti di vero interesse generale, com’è stato per l’Analisi Transazionale, al fine di fornire strumenti utili ai lettori per un sereno confronto che riesca a stimolare interesse per una migliore conoscenza di se stessi e del mondo delle relazioni interpersonali.

La Grafologia, tema che avrà una durata maggiore di puntate, servirà a definirsi e conoscersi già dal modo in cui il braccio esegue con la penna il movimento da tutti usato per scrivere. Seguitelo, avrete in mano una affascinante e sorprendente chiave di lettura della vostra personalità e, se accadrà a voi come  è accaduto a me, capirete che ciò che siete è già compreso dal modo che avrete di scrivere. Rigorosamente a mano, con una penna. Vi assicuro, che tutto di voi verrà svelato con grande sorpresa seguendo una scienza che, come scrive Rita, è sempre stata e sarà di estrema utilità in vari campi. (A. Mas.) 

A questo link la prima delle puntate rivolte alla Grafologia. ( 1 °, , 3°)

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

Segno 6°. Scrittura “Intozzata secondo modo”

Definizione: il segno “intozzata secondo modo” si ha quando il chiaroscuro nelle aste e nelle lettere si affina repentinamente alle estremità dello stesso chiaroscuro. L’intozzatura si deve iniziare repentinamente e repentinamente deve finire, di modo che quanto più si avvicina alla goccia di inchiostro tanto più è forte. Si manifesta nei tratti discendenti, nei risvolti superiori delle “m”, “n”, “s”; nelle linee trasversali della “r” ecc. L’intozzatura senza la subitaneità viene a cadere nel concetto “intozzata primo modo”.

Significato: questo segno indica IMPRESSIONABILITA’ (emotività) sicuramente patologica quando il segno è in un grado superiore, e con pericolo di divenire patologica anche quando è in un grado inferiore. Es. Fig. 46

Segno 7°. Scrittura che “mantiene il rigo”

Definizione: la scrittura che “mantiene il rigo” è quella che procede orizzontalmente in linea retta, senza salire né discendere sul rigo, e che nella direzione delle lettere non ha disuguaglianza di sorta. Per avere il massimo grado, non solo non deve né discendere né ascendere, ma deve avere anche la stessa piega in tutte le lettere.

Significato: questo segno grafologico indica FERMEZZA DI CARATTERE, DISPOSIZIONE A LOTTARE PER IL TRIONFO DELLA PROPRIA VOLONTA’. Es. Fig. 52,

La Grafologia giudica qualsiasi scrittura distesa in qualunque lingua.

Si può scrivere, oltre che con la mano, con qualunque arto del corpo e la scrittura è sempre personale, cioè giudicata propria di quella persona.

Rita Brundu

Commenta

Commenti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.