Tempio Pausania, “Pensiero Alcalino”, di Sergio Todesco. Rubrica Ben Essere.

google immagini - dr Antonio Lice

Tempio Pausania, 27 nov. 2017-

La vita evolve in alcalinità seguendo determinate leggi, e a seconda di come ci comportiamo in base a queste, dipendono i nostri destini.

Se nutriamo pensieri di sofferenza otteniamo sofferenza, se pensiamo al successo otteniamo successo.

Alimentando pensieri distruttivi mettiamo in moto una chimica che influisce sulla digestione con interferenze negative su ogni nostro organo. Nelle preoccupazioni sprofondiamo in buchi neri.

Al contrario, pensieri costruttivi procurano azioni chimiche ed energetiche orientate alla salute.

La mente è il laboratorio chimico del pensiero e noi siamo i chimici di questo laboratorio, perennemente impegnati a vigilare sulla qualità di questo prodotto preparato per il nostro benessere.

In altre parole, la natura del pensiero che nutriamo determina il tipo di esperienze e condizioni con cui abbiamo a che fare tutti i giorni: quando nutriamo pensieri negativi mettiamo in atto una chimica tossica che ha un effetto disgregatore che sconcerta le nostre sensibilità e allenta le azioni nervose, portando la mente e il corpo a peggiorare e ad essere aperti a molti mali. Al contrario, la positività mette in atto una armoniosa attività chimica di natura costruttiva che va a proteggere mente e corpo dai tanti mali causati dal pensiero discordante.

Ogni pensiero ha un riscontro sul piano fisico, tende a diventare una cosa materiale. I nostri desideri sono pensieri-seme che, se sostenuti, hanno la tendenza a germogliare, crescere,fiorire e fruttificare. Ogni giorno seminiamo i i nostri desideri. Quale raccolto avremo? Ognuno di noi è, oggi,  il frutto del proprio pensiero passato. In futuro saremo il risultato di ciò che stiamo sostenendo col pensiero presente. Creiamo noi il nostro carattere, la nostra personalità e l’ambiente circostante col pensiero che intratteniamo.

Ma, cosa ancora più importante da capire è che il pensiero cerca il proprio simile: legge di Attrazione. Questa legge è simile alla legge di affinità atomica. Le correnti mentali sono reali come le correnti elettriche e magnetiche. Attraiamo le correnti con le quali siamo in sintonia, entriamo in risonanza.

Il pensiero è energia, il significato e le emozioni che da esso scaturiscono diventano informazione, vibrazione con relativa frequenza. La realtà tutta è vibrazione e le frequenze del pensiero alcalino producono realtà armoniose.

Vivere secondo questo paradigma significa attenersi alla legge quantica: “l’ambiente interno e quello che ci circonda è un’estrazione della nostra mente”. Quando, finalmente, cambiamo la nostra mente, cambia la nostra vita.

Sergio Todesco

Commenta

Commenti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*